17 gennaio 2011

Vacanze di Natale #5 Dolce basket

In questo momento in cui il basket non è propriamente dolce, mi sono ricordata della torta fatta per la festa di natale del gruppo sportivo dove giocano Carlotta e Filippo l'Aics basket.
Tutto è nato dal volantino di invito, in cui si annunciava una gara di torte con varie categorie  e questo ha acceso le già vulcaniche teste dei miei figlioli, e si è parititi alla caccia della torta più baskettara.
Loro (i figlioli/piccolecanaglie) si ricordavano di questa torta


 tratta da questo libro "mamma facciamo quella a pallone di basket?", ho detto si facciamola!!
Allora, memore della volta scorsa, in cui leggevo e facevo, e per un pelo non mi perdo 6 tuorli,
ho letto bene e ho preparato tutto per benino,
nonostante questo il caos imperava!
delirioooooo da creazionebasketcake il caos della creazione

E si parte con la tragi-commedia della torta baskettara
la preparazione della torta è lunga ci sono stati momenti di panico e delirio ma anche risate a non finire il racconto è altrettando lungo, ma potete andare subito alla soluzione  a pag.46,
ah no! scorrete la pagina è sufficente:

allora prima cosa sciogliere il cioccolatobasketcake
basketcake
(con le pesti che te lo scippano mentre lo tagli significa che devi calcolarne un etto in più = tara per furto)basketcake volute  
meravigliaaaaa, per fortuna scotta, allora prepariamo la genoise,
nome altisonante per una  specie di pan di spagna al cioccolato
basketcake la genoise
lasciamo raffreddare (ma chi me lo ha fatto fare?!?!)
ok si passa alla mousse di cioccolato, che dice??
sciogliere il cioccolato?
ANCORA!!! ma bastera'?
basketcake
"FATTO!"
montare a neve i tuorli
basketcake
"LO STO FACENDO!!!! fuori tutti quelli sotto il metro e mezzo!! anche tu Arianna!!! TU NO MI AIUTI" (povero uomo di casa)

e si continua leggo, traduco, faccio, urlo aiutami, controllo, rileggo, opsssssssss
basketcake opsss

"pulisciiiiii", CALMA...........
allora aggiungere le uova montate a neve al cioccolato fuso,

basketcake

mi rendo conto che in questa ricetta ci sono uova in quantità inusitate, non le uso in un mese!!
 che dice? farcire e lasciare riposare una notte.
"una notte?!!?"
Ma per fortuna che mi ci sono messa per tempo, ovvero il giorno prima!!
Manca ancora la crema inglese facciamola ora che poi pulisco sto macello.

il giorno dopo decorazione: sforma, spalma, colora, stendi, ricopri

basketcake marzapane

non ha le righe "Filippo vatti a preparare e non rompere!! ci penso io"
sciogli il cioccolato non mangiarlo!!!

basketcake

finita non è proprio come nel libro,

basketcake controlla recipe

ma si avvicina.

Allora, a questo punto io e l'uomo di casa, avevamo qualche dubbio del tipo: una genoise ripiena di mousse al cioccolato e pere sciroppate (uno strato solo che mi sembrava già abbastanza) spalmata di crema inglese rassodata con burro,  ricoperta di marzapane e righe di cioccolata sarà buona??
 ma hai visto quante uova ci sono volute!?!?! ohmamma speriamo bene.
"Vabbè l'importante è che sia bella" poi vediamo dice l'uomo di casa.
Si va bene ma poi come la si serve?? occorreranno piattini forchette o altro.
La praticità maschile enuncia che:  ci "pensa il presidente avranno tutto!!!"
Intanto io mi chiedo ma perchè! Perchè  mi lancio in queste imprese senza provare prima.
Ormai è fatta e si procede, consegno la torta e viene messa insieme a tutte quelle che partecipano alla gara, consegno anche  i pargoli e torno indietro a fotografare le torte, ne ho viste di splendide!
ma la mia dove è finita, era qui lo ricordo bene.
Vi giuro  mi sono venute le lacrime agli occhi , l'avevano porzionata, non tutte ma la mia si!
perchè!!! non è giusto!!!
un pallone bucato ecco cosa sembrava
basketcake tagliare

che delusione, mi viene da pensare che  farà anche schifo blear vado a fotografare i bambini che è meglio.
Finita la festa recuperati pargoli si arriva al buffet e,qualcuno ha osato assaggiare quel pallone triste,
un distinto signore, addentando una fetta tenuta in mano come se fosse un normalissimo panettone (orpo non è complicata da servire 1 punto), urla all'amico: " senti questa è una meraviglia ne ho già mangiate due fette" (è buona 1 punto) mho la sento anche io è BUONA!!! morbida e fredda dentro, temperatura ambiente fuori le righe di cioccolato scrocchiano ( degustazione 1 punto) ammapatte questa stende un bue (calorie migliaia meno 10 punti) Filippo si prende la fetta che stavo assaggiando ne prendo una per l'uomo di casa... è l'ultima
OK estetica 0, gusto 10, dieta -20.
se mi avanza tempo forse la rifaccio

p.s. il libro di dolci ve lo consiglio sono bellissimi, alcuni laboriosi, altri più semplici qui una galleria,
 comunque visitate il blog di Sylvie Aït-Ali  che si chiama Amuses bouche per me è splendido!
e speriamo che il dolce sia propiziatorio per il basket vero!!!


8 commenti:

  1. Proporrei un rito woodoo: pallone da basket con su scritto: Umana Venezia. Il rito apotropaico prevede la "distruzione" nel minor numero di minuti possibile.....

    RispondiElimina
  2. Ah,ah,ah,ah..
    che ti dicevo:" l'apparenza inganna"...
    brutta fuori, divina dentro, ummmmm
    bacioni
    cris

    RispondiElimina
  3. Devo essere sincera: scorrevo velocemente il post e guardavo più che altro le foto... giuro!!: piegata in due dal ridire quando ho realizzato che quello doveva essere il pallone da backet! perdonami.... :)))) consolatorio in fondo il fatto che sia stato buono! Hugs!

    RispondiElimina
  4. Bellissimo post :)
    Sei stata bravissima ugualmente, il pallone anche se bucato doveva essere delizioso.
    ciao, un bacione

    RispondiElimina
  5. Ma dai che era una meraviglia!!!!!!

    RispondiElimina
  6. Ma era bella!!! Perchè l'hanno porzionata??? Uffi...
    Comunque complimenti, anche per la pazienza! :)

    RispondiElimina
  7. un'impresa titanica! immagino come tu ti sia sentita a vederla porzionata! grazie per le risate che mi ha i fatto fare!

    RispondiElimina
  8. Larrybird@ ce l'abbiamo quasi fatta perso ma con molto onore e noi ci siamo divertite un sacco!!
    Cris: sante parole era divinaaaa
    Valentina: fra risate e tragedia ci siamo divertiti molto anche noi Filippo ha raccontato del pallone per 3 giorni
    ariarossa: graziee giuro la mousse fatta così è fantastica miliardi di calorie ma superlativa
    Mariefiorella: grazieee
    robygiup: continuo a chiedermelo secondo me non pensavano fosse una torta ma un robo di plastica ahahah
    silvia: giuro stavo per piangere un nervosoooo.

    RispondiElimina

Grazie per passaggio ed il commento!!
ora mi trovate qui Http://Ameliabefana.wordpress.com