13 gennaio 2010

Teatro

Io e l'uomo di casa eravamo perplessi all'idea di uno spettacolo di clown in teatro.
  Ci siamo ricreduti davanti alla genialità, e soprattutto alla poesia, di David Larible il clown dei clown, che con grazia ci ha portati in un magico mondo fatto di sorrisi sospesi fra la magia,
la musica, l'equilibrismo e la danza.
Coinvolge nello spettacolo anche ignari spettatori, dirigendoli con tale abilità, da instillarti il dubbio che potessero essere finti spettatori, o quantomeno fossero stati  avvisati prima, salvo  poi accorgerti che li sceglie proprio a caso, forse fra chi lo guarda o chi tenta di nascondersi,  quando una ragazza tenta di rifiutare, il no dolce ma deciso l'ha portata sul palcoscenico suo malgrado e con grande successo, si  usa gli spettatori ma con una tale gentilezza, che resta sempre divertente, mai irriverente o denigratorio per chi diventa la sua spalla momentanea.
su you toube ho trovato il video di uno dei numeri che ha presentato in teatro


e il commento lo lascio fare alla sua magnifica spalla il clown bianco Gensi: "Mamma mia!"

2 commenti:

  1. ciao, avevo la stessa perplessita' quando l'anno scorso mi hanno proposto di vedere "the slava's snow show", non ho mai avuto passione per i clowns invece a sorpresa e' stato il piu' bel spettacolo della stagione che ho potuto vedere...
    elena

    RispondiElimina
  2. Un passaggio così furtivo mi farà perdonare la lunga latitanza??
    Si?? No??
    Un bacione grande e un abbraccio lungo....tutto il 2010...beh mi prendo avanti... :)
    Ciao cara
    nadia

    RispondiElimina

Grazie per passaggio ed il commento!!
ora mi trovate qui Http://Ameliabefana.wordpress.com