20 gennaio 2010

Domenica Torta!!

Abbiamo riprovato!!!, mossi a compassione di 4 mele gialle avvizzite che chiedevano una morte onorevole, abbiamo (si abbiamo le taglia lui le mele!!) riprovato con la torta di mele!!
la torta di melearchiviata questa ricetta a Natale da Rael's abbiamo assaggiato la torta di I ching sul mondo, l'uomo di casa ha esclamato: "questa sì che è una torta di mele" e si è fatto dare la ricetta, ma la ha anche smarrita fra i suoi innumerevoli biglietti e compagnia bella, che fare?!?!
Abbiamo attinto alla saggezza popolare dal libro di Liliana Babbi Cappelletti " Civiltà della tavola contadina in Romagna" bello perchè racconta anche le usanze e periodi in cui si preparava questa o quella pietanza.

wiwa le patate

E' venuta sottile e piena di fettine di mele messe di sua mano dall'uomo di casa è durata il tempo di un the buona ma gli è rimasta la voglia di quella che si era segnato. Visto che lo avevo impegnato a pelare e affettare mele ne ho biecamente approfittato!! ho deciso di fargli passare la voglia di patate al forno e gliene ho fatte pelare tante, ma tante .....

e incredibilmente questa volta sono avanzate !!!






Torta di Mele da " Civiltà della tavola contadina in Romagna" di Liliana Babbi Cappelletti

175 gr di farina
175 gr di zucchero
2 uova
100 di burro
2 cucchiaini di lievito per dolci
4 grosse
1/2 bicchiere di latte
la scorsa grattugiata di un limone
2 cucchiai di zucchero per guarnire
montare i tuorli con lo zuccherro fino a renderli spumosi, aggiungere il burro a temperatura ambiente, la farinail lievitoper dolci, la scorza grattugiata di un limone, poco latte appena tiepiedo, e montare le chiare a neve sodissima. Si versa il composto in una tortiera imburrata ed infarinata e si ricopre con le mele tagliate a fettine sottili si cosparge di zucchero e si inforna a 180 per 45 minuti

arrosto con patate:
inuna teglia da forno unta mettere le patate tagliate a tocchettini spicchi d'aglio e rosmarino, un po' di pancetta tritata e al centro l'arrosto (in questo caso è arista di maiale prima di infornarla ho rosolato tutti i lati per sigillarla) mettere nel forno caldo di tanto in tanto rigirare le patate

p.s per dovere di cronaca ho cotto insieme torta e patate, la sera ho tagliato l'arrosto che si era raffreddato e l'ho riposizionato al centro della teglia (vedi foto) e ho riscaldato tutto nel forno

ho inoltre recuperato la ricetta di I ching sul mondo ... la prossima domenica

6 commenti:

  1. Meno male che ho mangiato da poco! Quindi non posso dire "che fame", ... ma che voglia!!!
    Proverò questa ricetta, ... anche qui ci stanno un po di mele avvizzite! Renata.
    PS, settimana prossima ti passerò un ricetta con le mele anche io, ... qui si gradisce, ... sopratutto "l'uomo di casa"! Renata.

    RispondiElimina
  2. Ameliuccia mia!!!!!!!!
    La torta di mele....come si dice a Roma " la mangerei anche in testa a un tignoso"
    Per l'arrosto possiamo discutere????
    Assolutamente no!!!!!
    Ma come si fa??????
    Butto giù stì 3 kg, torno ai miei 50 e poi immediatamente torta di mele e arrosto della Amelia befana!!!!!
    Ciao ciao
    Cinzia.

    RispondiElimina
  3. questa si che e' una torta di mele come si deve!!!
    L'altra era molto bella da vedere, questa me la mangerei con piu' gusto....stavolta il marito ha ragione! :)
    Bacio
    Grazia

    RispondiElimina
  4. Ciao Amelia, ma che buona questa torta di mele!!!
    Beh sono contenta, mi hai fatto conoscere un libro che in futuro mi potrà tornare utile. Ora lo metto nella mia lista dei desideri di aNobii.
    Chissà se lo conosce la mia amica blogger Cristella. Sai, abitando da due anni qui in Romagna mi piacerebbe tanto impararne le ricette! Per ora non sono riuscita a sapere nemmeno un segreto di come cucina la zia del mio uomo... quindi devo fare un po' da me! ;)

    RispondiElimina
  5. Non è giusto,
    dopo le feste ho detto, dieta stretta, ma qui si ingrassa con gli occhi!!
    Uffi......qua nell'aria nebbiosa odor di "fritole"
    Basi Venexiani
    Nadia

    RispondiElimina
  6. La torta di mele mi ispira moltissimo:))
    ciao,Stefania

    RispondiElimina

Grazie per passaggio ed il commento!!
ora mi trovate qui Http://Ameliabefana.wordpress.com