27 aprile 2009

Per i bambini d’Abruzzo: magliste (ma non solo) c’è bisogno di noi!!!

Vi ricordate mi sono chiesta che fare?? dopo il terremoto, la prima cosa è stata, e sarà continuare con il sostegno economico (ogni goccia concorre a riempire il mare), ricordate l’iniziativa di Cetty?, poi non me la sono sentita di regalato uova di cioccolato quest’anno, ma i soldi che avrei speso li ho mandati alla protezione civile, e ho regalato una bella ricevuta, qualche musetto deluso l’ho visto, ma pazienza, anche le delusioni aiutano a crescere.

Sulla rete si sono moltiplicate le iniziative di raccolta fondi attraverso mercatini e aste, Roberta ha lanciato il progettoMille colori per i bambini d’Abruzzo” poi Quilt ItaliaCon l’Abruzzo nel cuore” ha chiamato a raccolta le patchwoman d’Italia chiedendo quilt per offrire qualcosa di fatto con il cuore e soprattutto fatto apposta per loro, come anche Nine Patch con

E chi non sa fare il patch??? e chi non ricama più??? chi al momento ha un solo amore la maglia e l’uncinetto??

ecco la risposta: qualche giorno fa sono stata contattata da Rossella (Alsiva) un blogger abruzzese, (che ama anche il tombolo!!) e, mi ha informato che lei e sua figlia in collaborazione con Cuore di maglia stanno operando per aiutare alcuni bimbi che sono rimasti senza casa e senza tutto dopo il terremoto.

La richiesta è semplice coperte, maglie, cappellini, bavaglini, e quanto altro ci viene in mente possa servire ad un bambino, qualcosa che verrà consegnato direttamente ai bimbi da Rossella e sua figlia.

Vi consiglio di passare da Rossella e da Cuore di maglia per altre informazioni e per sapere di cosa c’è bisogno

Poi vi segnalo una idea di Cetty "Un cuore per l'Abruzzo" anche questa molto semplice e sempre con l’idea di fondo di dare qualcosa di bello, prezioso, fatto a mano, curato a chi ha visto sparire in pochi secondi tutta una vita di ricordi di lavori, pensate a quelle nonne che hanno uncinettato per il corredo delle nipoti, quelle mamme che, magari per la prima volta, hanno ricamato un bavaglino per il piccolo in arrivo; noi che amiamo e apprezziamo queste cose possiamo capire come, anche la perdita dell’asciugamani ricamato dalla nonna, possa rendere ancora più duro il ricominciare tutto da capo, per cui Cetty propone di collaborare creando qualcosa per ridare a queste donne un pò di quello che hanno perso che al momento può sembrare superfluo (ma non troppo: in fin dei conti hanno perso tutto, non dimentichiamolo!), ma che può scaldare il cuore: una presina, un asciugamano con un ricamo, un plaid all’uncinetto, quello che oltre all’abbigliamento può servire in una casa per sentirla tale.

Io intanto metto in moto i ferri da calza!!

2 commenti:

  1. E' un'iniziativa molto bella, anch'io mi sono già messa in contatto con Cuore di Maglia...mi spiace solo non averlo saputo prima :(

    RispondiElimina
  2. Ho messo sul ferro le maglie per uan copertina veloce veloce!Ciao e grazie per la segnalazione:)
    Stefania

    RispondiElimina

Grazie per passaggio ed il commento!!
ora mi trovate qui Http://Ameliabefana.wordpress.com