8 aprile 2009

Cosa fare??

Anche se non ne abbiamo voglia, qualcosa DOBBIAMO fare, non ricordo chi diceva che le gocce riempiono il mare; forse era la saggezza contadina della nonna Dora, e mi sono resa conto che  la bloggosfera è piena di gocce:

Io ho deciso di partecipare allo swap di Cetty UNO SWAP PER L'ABRUZZO, l’idea è semplice invece di scambiarci cose, ci scambiano  un’offerta in favore dei terremotati, scegliamo noi l’associazione/ente;

a questo proposito  io che lo conosco da tempo e so che persona è, sceglierò la sottoscrizione lanciata da Stefano  a favore della Caritas diocesana dell’Aquila.

Regaliamo un sorriso, Cuoche dell’altro mondo  e Cuochi di Carta  segnalano siti, indirizzi e modi per aiutare. 

Carmen segnala  Passione Ricamo che mette a disposizione un free con questa preghiera: “Una preghiera di speranza e rinascita per il nostro Abruzzo e per la nostra Italia… Che tutto passi in fretta e torni a splendere il sole e la speranza…”

Un grazie a chi mette la propria vita a servizio degli altri come i tantissimi volontari che si stanno recando in Abruzzo, a rappresentarli Dik e Walter

Non c’è solo il web, credo che in ogni città si possa trovare una sottoscrizione, una raccolta viveri e indumenti…, o associazioni che cercano volontari per i campi… insomma ora non ci resta che rimboccarci le maniche!

7 commenti:

  1. gia'.. l'impotenza e' una delle cose peggiori..
    wa e dik sono in attesa di partire anche se mi sa che non andranno.. sta passando troppo tempo :-(
    bacioni
    annapaola

    RispondiElimina
  2. Seduti a casa siamo tutti un po' inutili...e piccole cose fatte un po' qua e la ci tengono tutti più vicini..io lì ho dei parenti, che per fortuna stanno bene, e so che basta poco, alle volte, per fare la differenza...
    Grazie per il tuo post, scrivo subto il mio..

    RispondiElimina
  3. ciao cara, passo molto spesso sul tuo blog che mi piace veramente molto.
    riguardo a questo tuo post, credo che, oltre ad aiutare con donazioni, sia davvero importante che si stia vicino a questi nostri fratelli con la preghiera e portandoli con noi nelle nostre azioni quotidiane, nel lavoro e nello stare in famiglia. lavorare e in generale vivere non come se non fosse successo nulla, ma con la consapevolezza di questo evento. questo può farci sentire sicuramente più vicini e più disponibili ad un vero cambiamento, infondo proprio quello che dovrebbe essere per noi la Pasqua.
    un grosso abbraccio.
    Egle

    RispondiElimina
  4. GRAZIE!!!!!!
    Un bacione
    Brunella

    RispondiElimina
  5. Un caro augurio di trascorrere una serena Pasqua, purtroppo tutti noi siamo molto provati da quanto accaduto, ma almeno cerchiamo di passare in serenità qualche ora con i nostri cari.
    Manuela

    RispondiElimina
  6. Hai ragione...siamo tante gocce...buona Pasqua Manu!

    RispondiElimina
  7. gia'... ci siamo.. venerdi partono . non piu' in ricerca ma in aiuto.
    baci
    baci

    RispondiElimina

Grazie per passaggio ed il commento!!
ora mi trovate qui Http://Ameliabefana.wordpress.com