10 febbraio 2009

Pizza!!

pizza
ogni tanto mi prende il matto e si fa la pizza, il che vuol dire qualche chilo di impasto che in parte verrà addentato immantinente e la maggior parte finirà nel congelatore per future merende.
serve : cucina libera pazienza e forza di volontà

500 gr di farina
1 cubetto di lievito di birra
un bicchiere di acqua tiepida in cui stemperare il lievito
un pizzico di sale
latte q.b.
olio un cucchiaio

sciolgo il lievito nell'acqua, metto tutto nel robot (a parte il latte) mescolo, e se serve, aggiungo latte; lascio impastare e quando ha fatto la palla, metto a lievitare in una ciotola coperta da un canovaccio il tutto dentro il microonde o nel forno fino a che non lo accendo o nell'armadio comunque in un luogo chiuso
Poi preparo in una ciotola la salsa di pomodoro a cui aggiungo sale e origano (così non li dimentico); con la grattugia nei fori larghi gratto la mozzarella quella panetto si fa in un attimo e rende un sacco; poi preparo quello che offr ela dispensa: cipolla, wuster. radicchio, avanzi di formaggio, zucchine trifolate ....

L'ultima volta ho provato 3 tipi di diversi di lievito il cubetto di lievito fresco: perfetto, il lievito liquido: buona lievitazione ma l'impasto rimane meno elastico più duro promosso ; il lievito istantaneo in busta: lievita molto e il sapore dell'impasto mi ricorda tanto la catarì per cui promosso

Quando l'impasto ha raddoppiato il suo volume è pronto, su un foglio di cartaforno stendo l'impasto con le mani lo condisco e inforno, ho un forno a gas, per cui dopo 15 minuti a 180 è pronta, nel frattempo preparo le altre pizze così l'impasto ha il tempo di rialzarsi.
Le prime pizze sono più sottili e cotte a puntino, quando gli abitanti della cucina cominciano ad essere sazi le stendo più grosse e le cuocio qualche minuto in meno, in questo modo rimangono più soffici e non si bruciano quando le riscaldiamo dopo averle congelate .

Per un pò il mio congelatore è a posto !!! ringrazio Filippo che mi ha aiutato stendendo il pomodoro e la mozzarella... anche sul tavolo, e ha "lavato" le ciotole (non sa che serve il detersivo per i piatti ihihi)

9 commenti:

  1. la tua pizza deve essere buonissima così come sono magnifici i tuoi lavori che crei con amore e bravura!!!!!complimenti

    RispondiElimina
  2. dovresti provare ad usare l'acqua frizzante per impastare .... diventa leggerissima e croccante sui bordi :)
    quando ce ne fai assaggiare una fetta?
    Manuela

    RispondiElimina
  3. mm...che fame mi è venutaaaaaa.....mamma mia sei pure una mamma previdente ne fai in gran quantità pure per le merende!!! si può fare un salto per le quattro del pomeriggio???? ciao Alia

    RispondiElimina
  4. Adoro la pizza, ma mio marito nooooooooo.
    Ora provo la tua ricetta così non devo più uscire.Grazie

    RispondiElimina
  5. Sono a dieta!!!!!!!ma la proverò mi lavo la coscienza nel dire che lo farò x amore...mio marito vivrebbe di pizza!!!!!
    Un bacione
    Brunella

    RispondiElimina
  6. Manuela@ hai ragione!! me ne dimentico sempre credo di averla fatta solo 1 o 2 volte con l'acqua frizzante
    il cielo, manuela, alia, agapequilt, alesse.erre, brunella@ grazie!! oh vi aspetto per merenda ;-)))

    RispondiElimina
  7. Veciaaaa! ti sei proprio gettata a capofitto nell'impresa! Ma ne valeva la pena, eh???
    Baci

    RispondiElimina
  8. cannella@ assolutamente!!! vuoi mettere tappare un buchetto al pancino con una buona pizza contro una merendina che sa di plastica?? per la cronaca 2 chili e mezzo di farina = 10 padelloni da forno per un pò siamo a posto ihihih

    RispondiElimina

Grazie per passaggio ed il commento!!
ora mi trovate qui Http://Ameliabefana.wordpress.com