4 dicembre 2008

Il budino della nonna Dora

Latte brule, crem caramel, latte alla portoghese io non ho ancora capito la differenza, so solo che questa delizia veniva fatta quando la nonna sfornava padelloni di spumini o meringhe che dir si voglia e per non buttare i tuorli si faceva il budino!!!
DSCN0614
Mio il compito di bruciare lo zucchero Ahi scotta!!! quante volte ho tentato di leccare il cucchiaio immerso nel caramello brucia in modo inimmaginabile, ricordo pomeriggi seduta davanti al forno per controllare che la meraviglia che cuoceva a bagnomaria prendesse via via quel bel color caramello, poi fuori in balcone a raffreddarsi ed oplà rovesciato con un colpo solo nella fiamminga ovale sempre quella.
Non so se ci capisce ma è uno dei miei dolci preferiti insieme agli spumini e al porcospino, una volta compariva più spesso sulla tavola la domenica al nonno Secondo piaceva tanto perchè è tanto tanto dolce e morbido e non impegnava troppo i suoi denti, poi piano piano, vuoi un colesterolo qua, l'idea di utilizzare i tuorli per la mantovana là, appariva solo per il mio compleanno (fra Natale e Capodanno) o su richiesta del mio babbo per cui era stata elaborata una variante sul fondo se guardiamo il budino mentre cuoce c'era un tappeto di gherigli di noce spezzettati.
Però l'altro giorno c'era troppo latte e ho pensato bene di fare una richiesta alla mamma ed eccolo qua sua maestà il budino!
latte brule
C'è ancora un mistero da svelare la ricetta è sempre quella, ma ogni tanto (capitava pure alla nonna e le prendeva un nervoso che non vi dico!!) c'ha i buchi, il forno?? la temperatura??? il latte??? il sommelier che ora studia da cuoco dice che lo sbattiamo troppo io vi assicuro che se l'aspetto non è dei migliori e nonostante al palato rimanga un pò rugoso, è sempre tanto tanto buoooonnoooo
latte brule
Vi ho tentato??
allora la ricetta è Artusi quella latte brulè
  • 1 litro di latte
  • 180 grammi di zucchero
  • 8 rossi d'uovo
  • 2 chiare d'uovo
Mettete il latte sul fuoco con 100 grammi di zucchero, fare bollire per un'ora lasciate ghiacciare.
In un pentolino sciogliete i restanti 80 grammi di zucchero e quando sarà ben liquefatto versatene una parte in uno stampo liscio da budino fatelo correre sul fondo e in parte dei lati in modo che ne sia ricoperto aspettate che si raffreddi fermandosi sulle pareti.
Il restante zucchero lasciatelo sul fuoco finchè non diventa nero fermatelo versandoci sopra un pò d'acqua fredda, continuate a girarlo con un cucchiaio (non leccatelo), in modo da ottenereun liquido nero e denso.
In un'altra casseruola frullate le uova, poi mescolate alle uova il latte e lo zucchero bruciato, assaggiatelo per sapere se è dolce abbastanza, ora con un colino non troppo fitto versate il composto nello stampo da budino.
Cuocete a bagnomaria nel forno 150 gradi il budino non ha fretta, attenzione l'acqua deve essere sufficente per tutta la cottura ma bollendo non deve entrare nello stampo, si parte con il coperchio e si leva verso la fine non c'è un tempo quando la superficie diventa di un bel color brunito, ed è cotto quando lo stecchino esce pulito è cotto.
Varianti la bella stecca di vaniglia nel latte ci sta sempre bene potete cosparge con gherigli di noci spezzettati, se voelte meno uova usatene 5 intere.
E se volete un'altra vesione provate questa dei cuochi di Carta


5 commenti:

  1. Mia figlia ne va matta, io lo faccio spesso e se potessi ne mangerei uno dietro l'altro.
    Buona serata
    Manuela

    RispondiElimina
  2. Che golaaaa!!!
    Mi ricordo quando mio papa' me lo faceva da piccolina.
    Ora odio le uova....pero' quasi quasi...

    RispondiElimina
  3. Il latte brulè.....che meraviglia! Non manca mai sulla tavola delle feste! I buchi? temperatura del forno troppo alta...per un risultato perfetto mia mamma lo cuoce ancora sulla stufa a legna e poi mette due coperchi sugli stampi con la brace per cuocere bene il fondo! Slurp! PAola

    RispondiElimina
  4. Amelia, ho deciso, quest'anno per Natale non lo voglio l'ormai celeberrimo portarotoli in macramé...potresti fare un'altra di queste "richieste" alla tua mamma per me???
    ;-))))))))))
    Qui sarebbe proprio il caso di dire "a grande richiesta"!!!!!

    RispondiElimina
  5. vedo che il budino ha delle estimatrici!! cannella ho passata la comanda alla mamma non so come spedirtelo però?!?!?

    RispondiElimina

Grazie per passaggio ed il commento!!
ora mi trovate qui Http://Ameliabefana.wordpress.com