20 novembre 2008

La torta di mele di Tiziana


Ricordate che l'uomo di casa non era rimasto affatto contento della mia ultima torta di mele?? L'altra sera si è messo all'opera aiutato dalla figlia con sottomano la ricetta di Tiziana ed ecco qua in tutto il suo splendore la "tortadimelecomesideve!!!" con le sue belle fettine.
Grazie Tiziana una ricetta fantastica, abbiamo solo eliminato il rhum perchè non ne avevamo, però
c'e' un però....
l'uomo di casa non è pienamente soddisfatto, non è proprio proprio come dice lui, o meglio, secondo me, è affetto da nostalgia acuta per cui sbabella (straparla) della torta che faceva da piccolo con la nonna.
Il problema, ora, non è più non è nel gusto, ma nella forma: mi spiego non è ancora esteticamente uguale a quella che lui ricorda!! dovranno (mi piacciono i verbi che non mi includono !!) riprovare e lui metterà tutte le fettine tante tante tutte tutte a raggiera un po' inclinate ... insomma quando ci riprovà vedremo, intanto mi godo questa con una bella tazza di the

7 commenti:

  1. Ciao! non sò la storia di questa torta di mele :) ma leggendo il post mi é venuto in mente mio padre che ancora non é riuscito a mangiare quel fa-vo-lo-so castagnaccio dei tempi del collegio in Toscana... quando c'era la guerra E sì che ne ho provate di ricette!!!

    Possiamo avvicinarci, tentare... di rivivere Ma é solo un'ombra
    Non sò di chi sia la frase: il ricordo é perché abbiamo le rose in dicembre (molto all'incirca) Ma questo é già tantissimo! conserviamolo questo ricordo e non chiediamogli di più

    Beatrice

    RispondiElimina
  2. ... P.S. secondo me, mio padre (come gli altri ragazzi) avevano anche tante fame! e apprezzavano di più :)

    Di nuovo :)
    Beatrice

    RispondiElimina
  3. Beatrice: credo sia alla ricerca dell'emozione del fare la torta con la nonna, e adesso la fa con i figli... il ricordo è il piacere più dolce

    RispondiElimina
  4. Parole sante, cara Amelia!
    Il ricordo è il piacere piu' dolce :o)
    Sarà stato il forno o magari gli ingredienti piu' genuini di una volta o quello che piu' ci pare ... non sai quante volte la mia mamma ha cercato di imitare la fantastica e morbidosa torta di mele della nonna ... speranza vana!!
    E ti assicuro che potrebbe anche venire da me il piu' famoso e bravo pasticcere del mondo ... ma mai e poi mai riuscirebbe a fare per me una torta di mele buona, profumata e soffice come quella della mia nonna!!
    Indimenticabile!!!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  5. OOOOOHHHH!!! L'hai provata!!! L'importante e' che l'uomo di casa non si sia lamentato del gusto... per l'estetica ti consiglio un corso accelerato da mia mamma, anzi la prossima volta che fa la torta di mele lei te la fotografo e tu la mostri a ILLO e vediamo se ho capito quello che intende (mia mamma mette le fettine proprio come le vuole tuo marito!)
    Ciao ciao
    Tizy

    RispondiElimina
  6. zrinka: secondo me è proprio alla ricerda del ricordo!!
    Tiziana: lamentato??? ma va la' è sparita in un baleno e devo dire che ha ottenuto il plauso di tutta la famiglia aspetto la foto così vediamo ILLO cosa cerca, grazie ancora è fantastica!!

    RispondiElimina
  7. ILLO e' alla ricerca del tempo perduto ... buona fortuna! se ci riesce dimmi come ha fatto
    scherzi a parte, e' solo estetica, se vuoi semplificargli la vita usa una teglia rettangolare, metti le fettine in fila in piedi sul tagliere e poi appoggiale sulla pasta a mezza mela alla volta sfilandole appena appena ... zac! ecco come dal pasticciere
    ma fallo fare a lui!! cosi poi non brontola
    ciao
    Alba

    RispondiElimina

Grazie per passaggio ed il commento!!
ora mi trovate qui Http://Ameliabefana.wordpress.com