23 giugno 2008

In giardino

Per la gioia dei bambini c'era un nido nascosto nell'oleandro, lo rivelò una giornata di vento intenso, spettinò e l'oleandro mostò il nido nascosto al centro e coì incominciammo a seguire le vicende della famiglia merlo: all'inizio c'erano solo due uova, poi tre ed infine quattro, i genitori si davano il cambio nella cova, poi nulla... nè gusci rotti, nessuno che abita il nido... dicono siano i corvi che razziano i nidi dei merli... peccato aspettavamo con ansia la schiusa delle uova.
Ci consoleremo guardando l'ortensia che cresce all'ombra dell'oleandro

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per passaggio ed il commento!!
ora mi trovate qui Http://Ameliabefana.wordpress.com