28 maggio 2008

Garofani

Fino ad ora il garofano porta ditale descritto nel libro "Ma petite mercerie: Objets d'hier à realiser aujourd'hui", non mi aveva attratto più di tanto, semplicemente perché ce l'ho: era nelle scatola cose che non si vogliono più, di una compagna di scuola che traslocava, mi disse: non so cosa farmene, non mi piace, Lo vuoi??? a me piaceva eccome!! e così dall'87 mi accompagna soprattutto quando cucio, appeso al collo, spesso pensando di rifarlo, ogni tanto ricordando la compagna di scuola.

E' un pò diverso da quello presentato nel libro della Maillard c'è il garofano portaditale, un bocciolo punta spilli insieme fanno da contrappeso alle forbibi legate in fondo ad un lunghissimo gambo. Ho provato ad arricchirlo il portaforbici della dmc, ma non è comodo molto meglio con le forbici annodate, quando lo riponi resta sempre tutto insieme nell'altro modo escono o cadono.

Ma poi, l'ho visto qui, qui e ancora qui e qui, ma anche qui, insomma il web è tutto uno sbocciare di garofani, sembra una serra!!

Anche io Anche io! mi son detta: se dalla sera alla mattina nasce un fiore vorrà dire che non è poi così difficile da fare, recupero il libro, e leggo le istruzioni mi armo di filo e uncinetti, ed ecco il primo fiore 2 sere fra traduzione e prove colore, e ieri, mentre la torta cuoce, presa dal sacro fuoco della creazione ecco sbocciarne un altro!! No non è così complicato, anzi!!

e come dice Paola è un bel modo di utilizzare gli scampoli di filo...

6 commenti:

  1. Sei bravissima.
    Non ti chiedo come si fanno i garofani perche con l' uncinetto non so lavorare, imparerò.

    RispondiElimina
  2. Grazie!! coraggio prova l'uncinetto è uno di quei lavori (l'altro,per me, è il chiaccherino) che ti puoi portare sempre dietro in borsa per ammortizzare i tempi di attesa

    RispondiElimina
  3. moolto carini questi garofani ...
    fa voglia di comprare il libro
    complimenti per il tuo blog è sempre molto interessante e visto che sei un po' strega e un po' fata....prova a venirmi a trovare!!!!
    ciao
    Marta

    RispondiElimina
  4. il libro te lo consiglio soprattutto se ti piace il cartonaggio, intanto svolazzo un po' da te

    RispondiElimina
  5. Gentile Manuela mi sveli il procedimento di questi famosi garofani??????? Graziiiie!
    In ogni caso volevo dirti che il tuo blog è fantastico, pieno di spunti, consigli, trucchi e segreti.
    Se vorrai rispondermi il mio indirizzo è
    semartin@libero.it
    Ti ringrazio.Marina

    RispondiElimina
  6. salve, è possibile avere le spiegazioni dettagliate passo, passo, su come si fanno i garofani all'uncinetto?. vorrei metterli alle chiavi del mio guardaroba. accardiolimpia@gmail.com
    grazie anticipatamente e complimenti per questo sito.

    RispondiElimina

Grazie per passaggio ed il commento!!
ora mi trovate qui Http://Ameliabefana.wordpress.com